La Cannabis Light legale cos’è, perché è legale?

Il fenomeno della Cannabis Legale o Canapa Light è di grande interesse e il motivo sta nella liberalizzazione della vendita, purché il valore del THC non superi lo 0,2%.

Cannabis Light. Cos’è e come la si colloca nell’ambito del mercato del consumo

La Cannabis Light non è un semplice passatempo. La Cannabis Light è legale se ha il THC inferiore allo 0,2% ed è permessa un’oscillazione fino allo 0,6%. Si sa infatti che le genetiche della Sativa da cui si trae la Light sono state ottenute con metodi agronomici innovativi basati su accurati studi botanici che hanno implicato molte ricerche internazionali protrattesi per quasi una ventina di anni con ampie sperimentazioni “sul campo”. In questo modo è stato possibile dare origine a varietà tanto depotenziate dal punto di vista degli effetti sulla psiche da non poter più essere considerate degli stupefacenti. Anche se c’è da specificarlo, non è la Cannabis in sé ad essere vietata, ma la presenza della sostanza psicotropa del THC (AKA Delta-9-tetraidrocannabinolo).

Possiamo stare tranquilli, non è un’erba da sballo, non è solo una moda, non è passaparola per alimentare il chiacchiericcio, ma allora, cos’è? La riposta non è univoca, noi però proveremo a darne una che cerchi di spiegare il valore di questo bene, che non sia associabile all’illegalità.

Read more

Alaska: tutto pronto per la legalizzazione della canapa industriale

La legge per legalizzare la coltivazione di canapa industriale è stata approvata di recente: ora manca solo la firma del Governatore Bill Wolker per l’ufficialità. L’Alaska diventerebbe in questo modo il 35esimo stato USA a permetterne la coltivazione.

Una volta che la legge sarà effettiva gli agricoltori interessati dovranno registrarsi a livello statale per poter iniziare le coltivazioni nell’ambito di un progetto pilota nazionale. La senatrice Shelley Hughes, che ha proposto la legge, ha spiegato di aver ricevuto decine di lettere dai coltivatori del Paese che chiedevano di poterla coltivare.
Secondo una nota fiscale allegata alla misura, il Dipartimento delle risorse naturali si aspetta che circa 25 aziende agricole registrino per coltivare canapa industriale a partire dal 2019. Il Dipartimento sta cercando 10mila dollari per redigere regolamenti in collaborazione con il Dipartimento di Giustizia.

Nel paese in cui è già legale la vendita di cannabis anche a livello ricreativo, sarà dunque liberata anche la canapa industriale, con varietà che non superino lo 0,3% di THC.
Intanto i membri del Congresso degli Stati Uniti hanno introdotto due progetti di legge per cercare di dare maggiore sicurezza ai ricercatori ed agli imprenditori della canapa americana: la legge sulla canapa industriale del 2017 ed una legge sulle banche correlata alla coltivazione di questa pianta.
Read more